I gatti del Bengala sono anallergici?

Una delle domande più frequenti che riceviamo dalle persone interessate a questa razza è se i gatti del Bengala sono ipoallergenici o no?

La risposta corretta è sì, sono ipoallergenici, ma per comprendere questa risposta, devi capire che IPOALLERGENICO NON significa ANALLERGICO; significa che è relativamente improbabile che provochi una reazione allergica.

Rispetto ad altre razze di gatti, i gatti del Bengala hanno meno probabilità di provocare una reazione allergica nelle persone, ed ecco perché.

L’allergene di gatto più comune è una proteina presente nella saliva del gatto, nelle cellule della pelle e nelle urine chiamata Fel d 1.

Questa proteina entra nell’aria sui peli del gatto e sul pelo. Il motivo per cui più persone tendono a reagire a questa proteina del gatto rispetto agli allergeni dei cani è il suo peso.

Fel d 1 è così leggero che rimane in volo più a lungo ed è quindi più probabile che entri nei polmoni quando una persona con questa allergia entra in una stanza dove vivono i gatti (Lindsey Konkel . Live Science).

Questa proteina è anche incredibilmente appiccicosa, quindi una volta atterrata sulle superfici di casa, non scompare. Ci sono alcune razze orientali che producono meno Fel d 1; il Bengala non è uno di quei gatti.

Tuttavia, se una persona è leggermente sensibile a Fel d 1, potrebbe scoprire di poter stare con i gatti del Bengala.

Questo perché i gatti del Bengala sono a pelo singolo, hanno meno pelo dei gatti a doppio pelo; pertanto, perdono meno di alcune altre razze, il che significa che la proteina ha meno peli su cui saltare ed entrare a contatto con l’aria.

Inoltre, alcuni bengalesi hanno mantenuto la qualità del mantello definita dagli allevatori come pelo corto. Il mantello è estremamente corto e si presenta come una morbida pelliccia di coniglio.

L’eleganza di questo tipo di mantello contribuisce alla sua pulizia e riduce la necessità del Bengala di curarsi con meno esigenze di toelettatura, meno saliva che si diffonde sul mantello e meno peli con Fel d 1 vengono rilasciati nell’aria.

Avere un sistema di filtrazione dell’aria può essere un buon metodo per rimuovere alcune delle particelle della proteina che fluttuano nell’aria rendendo il Bengala un gatto adatto a soggetti allergici.

L’importanza dell’alimentazione

Nutrire il tuo gatto con una dieta cruda migliorerà la qualità della sua pelle e del suo mantello.

Poiché la pelle del tuo gatto consuma il 30% delle proteine ​​che mangia ogni giorno, quando viene nutrito con una dieta povera di proteine ​​con ingredienti diversi dalla carne e organi, la pelle e il pelo non ricevono le giuste proteine ​​per mantenersi in salute.

Alimentando il tuo gatto con una dieta cruda nutrizionalmente equilibrata, riceverà tutti i nutrienti di cui il suo corpo ha bisogno.

Inoltre, gli acidi grassi Omega 3 possono essere aggiunti alla dieta cruda rendendo la sua pelle elastica e sana con conseguente riduzione di perdita di pelo.

Alcune persone allergiche alla proteina Fel d 1 hanno visto svanire completamente le loro reazioni dopo essere passati a una dieta fresca a crudo.

Per riassumere, i gatti del bengala sono ipoallergenici perché producono meno pelo dei gatti con doppio cappotto.

Nutrire il tuo gatto del Bengala con una dieta cruda ricca di Omega 3 può ridurre ulteriormente la quantità di peli e peli rilasciati nell’aria rendendo possibile la convivenza anche con chi è allergico.

Come puoi scoprire se il Bengala non ti crea nessuna allergia?

Se conosci qualcuno che possiede uno o due gatti del Bengala, il miglior test è andare a vederli e stare un po’ con loro.

Vieni a trovarci nel nostro allevamento di bengala, poi aspetta 24 ore e vedi se hai reazioni allergiche.

Tuttavia poiché gli allergeni si sommano, un’allevamento con troppi Bengala potrebbe non essere un test realistico, infatti mentre i singoli bengalesi producono meno allergeni, quando entri in realtà con molti individui, ti esponi ad alte concentrazioni di allergeni.

Quali precauzioni puoi prendere a casa per ridurre le possibilità di avere una reazione allergica?

La precauzione numero uno è l’alimentazione; nutrire il tuo gatto con una dieta cruda ricca di Omega 3 per mantenere la pelle e il pelo in condizioni ottimali.

Pulisci la tua casa regolarmente per avere meno superfici che possono raccogliere allergeni: pavimenti invece di moquette; divano in pelle anziché di tessuto.

Affida a qualcun altro la pulizia della lettiera poiché la proteina è anche nelle urine del gatto. Pulisci il tuo gatto con un panno per animali o eventualmente lavalo, ma farlo troppo spesso potrebbe danneggiare gli oli naturali della pelle ed essere controproducente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *